Previsioni mensili LaMMA

      Aggiornamento del 22 marzo 2018

Proiezioni per il periodo gennaio-marzo in TOSCANA:

APRILE: temperature inferiori alla media e giorni piovosi sopra media.

MAGGIO: temperature inferiori alla media e giorni piovosi in media.

GIUGNO: temperature e numero di giorni piovosi nella norma.

  APRILE MAGGIO

GIUGNO

TEMPERATURE sotto media sotto media  in media
GIORNI PIOVOSI sopra media in media in media

Descrizione generale la circolazione atmosferica sul comparto euro-atlantico dovrebbe risentire, almeno fino al 10-15 aprile, degli effetti dell'intenso riscaldamento stratosferico avvenuto il 13 febbraio scorso. Questo significa ancora spiccata propensione a blocchi alla circolazione zonale con possibili nuovi ingressi d'aria fredda sull'Italia ed episodi di instabilità più frequenti della norma. Per quanto riguarda la seconda metà del mese risulta improbabile un ritorno a condizioni più stabili in virtù della presenza di un marcato dipolo mediterraneo e della sensibile riduzione dell'anomalia positiva in Atlantico (AMO); elementi, questi, che dovrebbero favorire ingressi perturbati di matrice atlantica, o nord atlantica. Nel complesso, quindi, aprile dovrebbe risultare termicamente più freddo della norma con un numero di giorni piovosi superiori (possibilità di gelate tardive nel corso della prima metà del mese). Per quanto riguarda il bimestre maggio-giugno gli indici attualmente disponibili non permettono l'elaborazione di una tendenza, pertanto l'outlook si basa sul solo modello. Per maggio attese temperature inferiori alla medie e giorni piovosi nella norma, per giugno temperature e precipitazioni in linea con la climatologia di riferimento. 
 
Si consiglia di consultare anche la pagina con gli outlook dei principali centri internazionali al seguente link.
Per chiarimenti sui valori riportati nella tabella sovrastante vai sulla pagina descrittiva della legenda
 
Servizio sperimentale aggiornato mensilmente
 
 
Climatologia di riferimento: 1981-2010

Indici analizzati

AMO (osservata e prevista), ENSO (osservata e prevista), proiezioni IRI/ECMWF/NOAA/NASA sulle SST globali, SST Mediterraneo (osservate e previste), attività solare (osservata e prevista), attività del vortice stratosferico e troposferico (osservata e prevista), MJO (osservata e prevista). 

  • ATTIVITA' SOLARE: secondo il SIDC belga il sole nei prossimi 3 mesi produrrà una decina di macchie al giorno con tendenza ad ulteriore diminuzione. L'attività magnetica, AP, si mantiene molto bassa attestandosi, al 21 marzo, intorno alle 7 unità. Nei prossimi mesi i livelli di AP si manterranno stabilmente su livelli molto bassi (inferiori a 10). Si continua a regitrare, alla data del 21 marzo, un numero di spotless days anormalmente alto. 
  • ENSO: I principali modelli dinamici e statistici indicano, per il trimestre aprile-giugno, l'ulteriore assorbimento dell'anomalia termica in area 3.4. Il timestre estivo dovrebbe essere caratterizzato dall'assenza di anomalie significative (fase neutra). 
  • MJO: nella prima metà del mese di marzo attività debole-moderata in fase 3. Nelle prossime settimane i principali modelli indicano scarsa attività convettiva, possibile ripresa dopo il 15 aprile (evoluzione incerta). 
  • MONSONE INDIANO:  non influente in questo periodo. 
  • IOD: non influente in questo periodo. 
  • ITCZ + WAM:  non influente in questo periodo. 
  • VORTICE POLARE: il riscaldamento stratosferico principale avvenuto in data 13 febbraio (NAM -3.4) continua a condizionare il vortice polare troposferico che si presenta fortemente lobato. In virtù dell'imminente Final Warming stagionale si ritiene altamente improbabile che il vortice troposferico possa ricompattarsi anche temporaneamente. 
  • AMO: nel mese di Febbraio è stata osservata una forte riduzione dell'anomalia positiva sul nord Atlantico; attualmente lo scarto risulta debolmente superiore alla norma. Si ritiene probabile che anche ad aprile la temperatura superficiale si mantenga su valori neutri. 
  • SOIL MOISTURE (Nord Spagna-Francia): non influente in questo periodo. 
  • SST Mediterraneo: dipolo mediterraneo presente e molto marcato. Nessuna variazioni significativa attesa nelle prossime settimane.  

Classificazione delle anomalie

Vedi la legenda per approfondimenti

Climatologia di riferimento: 1981-2010

TEMPERATURE

    sopra media: anomalie superiori a +1.0 °C ( > +1.0 °C );
    in media: anomalie termiche tra -1.0 e +1.0 °C ( >= -1.0 °C e <= +1.0 °C );
    sotto media: anomalie inferiori a -1.0 °C ( < -1 °C);

PRECIPITAZIONI

    sopra media: anomalie superiori a 2 wet days/mese*;
    in media: anomalie termiche comprese tra -2 e 2 wet days/mese*, estremi compresi;
    sotto media: anomalie inferiori a 2 wet days/mese*;