Previsioni mensili LaMMA

aggiornato il 24 dicembre 2019

Proiezioni per il periodo gennaio-marzo sul centro-nord Italia (particolare riferimento alla TOSCANA):  

GENNAIOtemperature superiori alla norma e giorni piovosi inferiori alla norma. 

FEBBRAIOtemperature superiori alla norma e giorni piovosi nella norma. 

MARZOtemperature superiori alla norma e giorni piovosi inferiori alla norma. 

  GENNAIO FEBBRAIO

MARZO

TEMPERATURE sopra media sopra media sopra media
GIORNI PIOVOSI sotto media in media sotto media
 
Descrizione generale: al momento il Vortice Polare stratosferico (VPs) risulta forte ed accoppiato con il vortice troposferico (indice AO fortemente positivo). Conseguentemente per il bimestre gennaio-febbraio ci attendiamo ancora una prevalenza di NAO (North Atlantic Oscillation) neutra o positiva, con alternanza di fasi anticicloniche e il transito di impulsi perturbati di matrice atlantica, più probabili nel mese di febbraio. Pertanto, sia per il mese di gennaio che per febbraio, sono attese anomalie termiche positive, più marcate in montagna; dal punto di vista pluviometrico si attende un gennaio con un numero di giorni piovosi inferiori alla norma e un febbraio in media. Per quanto riguarda il mese di marzo permane al momento molta incertezza, ma dall'analisi dei principali modelli internazionali e dal modello sperimentale LaMMA, le anomalie termiche positive sembrano meno accentuate, ma lo scenario sembra nel complesso ancora orientato ad un mese termicamente superiore alla norma e con precipitazioni inferiori.    
 
Si consiglia di consultare anche la pagina con gli outlook dei principali centri internazionali al seguente link.
Per chiarimenti sui valori riportati nella tabella sovrastante vai sulla pagina descrittiva della legenda
 
Servizio sperimentale aggiornato mensilmente
 
 
Climatologia di riferimento: 1981-2010

Indici analizzati

  • VORTICE POLARE: il vortice polare stratosferico risulta molto forte e in fase con il vortice troposferico. Probabile superamento della soglia di NAM che identifica lo stratcooling (+1,5). 
  • BANCHISA ARTICA: al 28 dicembre quasi tutte le aree che risultavano prive di banchisa nel mese di novembre risultano ri-congelate. L'anomalia negativa complessiva si attesta intorno al milione di kmq. 
  • ENSO: nei prossimi 3 mesi l'anomalia termica superficiale sul Pacifico Equatoriale in zona 3.4 dovrebbe oscillare intorno a +0,4/+0,5 °C. Pertanto si conferma una fase ENSO neutra o debolmente positiva. La situazione non dovrebbe mutare neppure nel trimeste marzo-maggio. 
  • QBO: fase debolmente positiva sia a 30 che a 50 hPa (prevalenza di correnti occidentali). 
  • MONSONE INDIANO: non influente in questo periodo. 
  • MONSONE AFRICANO (WAM): non influente in questo periodo. 
  • AMO: nel mese di novembre l'anomalia superficiale in Atlantico si è ulteriormente ridotta, mantenendosi comunque positiva (+0,106 °C). Nessuna variazione significativa attesa nel mese di gennaio. 
  • ATTIVITA' SOLARE: ad oggi si continua a contare un numero eccezionalmente elevato di spotless days, siamo infatti ancora al di sopra di una deviazione standard rispetto a quello che dovrebbe essere il numero medio all'interno del gruppo di cicli caratterizzati da minimi prolungati. L'attuale minimo dovrebbe protarsi fino ad ottobre 2020. 
  • SST Mediterraneo:  anomalie debolmente negative sul Mediterraneo occidentale, positive sul comparto centro-occidentale. Dipolo presente e marcato. 

Classificazione delle anomalie

Vedi la legenda per approfondimenti

Climatologia di riferimento: 1981-2010

TEMPERATURE

    sopra media: anomalie superiori a +1.0 °C ( > +1.0 °C );
    in media: anomalie termiche tra -1.0 e +1.0 °C ( >= -1.0 °C e <= +1.0 °C );
    sotto media: anomalie inferiori a -1.0 °C ( < -1 °C);

PRECIPITAZIONI

    sopra media: anomalie superiori a 2 wet days/mese*;
    in media: anomalie termiche comprese tra -2 e 2 wet days/mese*, estremi compresi;
    sotto media: anomalie inferiori a 2 wet days/mese*;