Caricamento

Previsioni mensili LaMMA

          Aggiornamento del 21 febbraio 2017

 

Proiezioni per il periodo gennaio-marzo in TOSCANA:

MARZO: temperature leggermente sopra media o giorni piovosi nella norma.

APRILE: temperature in media e giorni piovosi nella norma (modello). 

MAGGIO: temperature in media e giorni piovosi sotto la norma (modello). 

  MARZO APRILE

 

MAGGIO

 

TEMPERATURE sopra media in media in media
     
PRECIPITAZIONI in media in media sotto media

 

Descrizione generale: per quanto riguarda la previsione del trimestre primaverile, è opportuno precisare che gli indici teleconnettivi non risultano particolarmente forti statisticamente, rendendo così la previsione ancora più incerta. Tuttavia, limitatamente al mese di marzo, utili indicazioni ci vengono fornite dalla stratosfera che dopo un recente e consistente rafforzamento del vortice polare (VP), nei prossimi giorni subirà un consistente indebolimento con "desplacement" del VP stesso e intenso riscaldamento alla 10 hPa. Questo comportamento del VP stratosferico porta a ritenere probabile, in particolare nel corso della prima parte del mese, un breve episodio caratterizzato dal blocco alla circolazione zonale con afflusso sulla nostra penisola di masse d'aria di origine polare. Nel resto del mese si dovrebbero succedere periodi di alta pressione e transito di perturbazioni atlantiche precedute da correnti umide e miti meridionali. Nel complesso ci attendiamo temperature leggermente superiori alla media e giorni piovosi in linea con la climatologia.
 
Per il mese di aprile e maggio ci affidiamo alle previsioni del nostro modello sperimentale che indicano un aprile in linea alla climatologia sia dal punto di vista termico che pluviometrico, mentre per maggio le temperature sono previste nella norma ed un numero di giorni piovosi inferiori. 

Nota: per chiarimenti sui valori riportati nella tabella sovrastante vai sulla pagina descrittiva della legenda

 
Servizio sperimentale aggiornato mensilmente
 
 
Climatologia di riferimento: 1981-2010

Indici analizzati

AMO (osservata e prevista), ENSO (osservata e prevista), proiezioni IRI/ECMWF/NOAA/NASA sulle SST globali, SST Mediterraneo (osservate e previste), attività solare (osservata e prevista), attività del vortice stratosferico e troposferico (osservata e prevista), MJO (osservata e prevista). 

  • ATTIVITA' SOLARE: secondo il SIDC belga il sole nei prossimi 3 mesi produrrà in media 20-25 macchie al giorno. L'attività magnetica, AP, risulta bassa con un valore medio, al 23 marzo, di poco superiore a 9. Tra il 4 e il 20 si sono osservati ben 16 giorni senza macchie solari. 
  • ENSO: condizioni di neutralità termica sul Pacifico Equatoriale. Non sono attese sostanziali variazioni fino a maggio, in seguito possibile incremento delle temperature superficiali con superamento della soglia +0.5 °C (NINO) a fine estate. 
  • MJO: nella prima metà di marzo l'attività convettiva è risultata molto intensa nelle fasi 8-1-2-3. I principali modelli dinamici e probabilistici indicano, nei prossimi 15 giorni, un'attività piuttosto scarsa. A seguire possibile nuova intensificazione nelle fasi 7-8-1-2-3. 
  • MONSONE INDIANO: non influente in questo periodo. 
  • IOD: non influente in questo periodo. 
  • ITCZ + WAM: non influente in questo periodo. 
  • VORTICE POLARE:  sia il vortice polare troposferico che quello stratosferico sono in fase di graduale indebolimento. Il centro barico del vortice troposferico è leggermente decentrato rispetto al Polo Nord geografico e si notano tre evidenti lobi: uno in Atlantico, uno sulla Russia orientale e uno sui Balcani. Nelle prossime settimane è attesto un ulteriore indebolimento con possibile inizio del Final Warming la prima decade di Aprile. 
  • AMO: nel mese di febbraio registrata un'anomalia positiva di 0.234 °C, tra le più marcate della serie storica relativamente al mese in oggetto. Nessuna variazione significativa è attesa a marzo. Si segnala un nuovo incremento delle anomalie negative sul nord Atlantico (blob). 
  • SST Mediterraneo: dipolo mediterraneo presente. 

Classificazione delle anomalie

Vedi la legenda per approfondimenti

Climatologia di riferimento: 1981-2010

TEMPERATURE

    sopra media: anomalie superiori a +1.0 °C ( > +1.0 °C );
    in media: anomalie termiche tra -1.0 e +1.0 °C ( >= -1.0 °C e <= +1.0 °C );
    sotto media: anomalie inferiori a -1.0 °C ( < -1 °C);

PRECIPITAZIONI

    sopra media: anomalie superiori a 2 wet days/mese*;
    in media: anomalie termiche comprese tra -2 e 2 wet days/mese*, estremi compresi;
    sotto media: anomalie inferiori a 2 wet days/mese*;