Caricamento

Previsioni mensili LaMMA

        Aggiornamento del 23 settembre 2016

Proiezioni per il periodo settembre-novembre in TOSCANA

OTTOBRE: temperature sopra media e giorni piovosi in media

NOVEMBRE: temperature sopra media e giorni piovosi inferiori alla norma. 
 
DICEMBRE: temperature e precipitazioni in media. 
 
  OTTOBRE NOVEMBRE DICEMBRE
TEMPERATURE sopra media sopra media  in media
     
PRECIPITAZIONI in media sotto media in media
 
Nota: per chiarimenti sui valori riportati nella tabella sovrastante vai sulla pagina descrittiva della legenda
 
Descrizione generale (EUROPA-ITALIA): nel bimestre settembre-ottobre il ramo ascendente storm-track atlantica interesserà sopratutto il comparto europeo centro occidentale, mentre sui Balcani e sull'Europa orientale prevarranno fasi anticicloniche (ramo discendente del getto). Questo pattern circolatorio dovrebbe esporre l'Italia centro settentrionale a frequenti passaggi frontali cui si assoceranno correnti umide in prevalenza meridionali. Pertanto è atteso, sia a settembre che a ottobre, un numero di giorni piovosi superiore alla norma e temperature in linea, o leggermente superiori alle medie stagionali (anomalia comunque contenuta entro il grado).
La tendenza si basa soprattutto sull'AMO, che nel mese di Luglio ha raggiunto il 4° valore più alto dal 1949, sul dipolo Mediterraneo e sul monsone indiano. Quest'ultimo, essendo risultano normale ed avendo spostato la propria fase verso est, non dovrebbe favorire blocchi anticiclonici sull'Atlantico, mentre il surplus di calore derivante dall'anomalia record dell'AMO andrà ad alimentare la storm-track. Il dipolo mediterraneo, in quanto fortemente negativo, risulterà favorevole all'ingresso dei sistemi frontali. In questo contesto l'ITCZ, nonostante sia prevista più alta del normale a causa delle marcate anomalie positive sull'Atlatico tropicale, non dovrebbe riuscire ad influenzare le nostre latitudini nel mese di settembre (ad ottobre l'indice in oggetto diventa ininfluente).  
Per novembre gli indici teleconnettivi non sono sufficienti per elaborare un outlook, pertanto la previsione si basa esclusivamente sugli output del modello climatologico sperimentale operativo pressi il Consorzio LaMMA.
 
 
Servizio sperimentale aggiornato mensilmente
 
 
Climatologia di riferimento: 1981-2010

Indici analizzati

AMO (osservata e prevista), ENSO (osservata e prevista), IOD osservata e prevista, proiezioni IRI/ECMWF/NOAA/NASA sulle SST globali, SST Mediterraneo (osservate e previste), attività solare (osservata e prevista), ITCZ e monsone Indiano (osservati e previsti), MJO (osservata e prevista). 

  • ATTIVITA' SOLARE: secondo le ultime proiezioni NASA nei prossimi 3 mesi il sole produrrà una media di circa 47-49 macchie al giorno con tendenza alla diminuzione, (25-30 secondo il SIDC). L'attività magnetica, AP, ha raggiunto il massimo nel 2015 con una media di 12.5 (debole-moderata). Nei primi 8 mesi e mezzo del 2016 il dato medio si mantiene al di sotto delle 10 unità (debole). 
  • ENSO: nel mese di agosto si è assistito al raggiungimento della soglia che contraddistingue l'ingresso della NINA (-0.5 °C); tra ottobre e dicembre i principali modelli climatici prevedono l'instaurarsi di una NINA debole (anomalia intorno a -0.6/-0.7 °C)
  • MJO: nella seconda decade di settembre l'attività è risultata molto debole; nel mese si ottobre complice la presenza della NINA, le onde dovrebbero spostarsi verso le fasi più occidentali (4-5), pur rimanendo deboli. 
  • MONSONE INDIANO: il monsone indiano, al 15 settembre, risulta nella norma come cumulato su tutto il comparto indiano (-5%). Si può pertanto ritenere che gli effetti indiretti sulla circolazione euro-atlantica nel mese di ottobre saranno limitati o assenti. 
  • IOD: l'Indian Ocean Dipole è attualmente in fase negativa. In base alle previsioni ECMWF  e BOM  l'indice dovrebbe mantenersi debolmente negativo per tutto ottobre, per poi tornare neutro a novembre. 
  • ITCZ + WAM: la linea di convergenza intertropicale sul continente africano nella seconda decade di settembre è risultata superiore alla norma sul settore più occidentale, in media o al di sotto sul resto del continente. 
  • VORTICE POLARE: non influente in questo periodo. 
  • AMO: nel mese di agosto l'AMO ha fatto registrare un ulteriore lieve aumento, passando da +0.444 °C a +0.468 °C, valore superiore al 99° percentile (terza maggior anomalia positiva dal 1949). Il blob sul nord Atlantico dopo essersi ridotto nel mese di agosto è tornato a rinforzarsi. 
  • SST Mediterraneo: dipolo mediterraneo presente, non sono attese sostanziali varzioni a ottobre. 

Classificazione delle anomalie

Vedi la legenda per approfondimenti

Climatologia di riferimento: 1981-2010

TEMPERATURE

    sopra media: anomalie superiori a +1.0 °C ( > +1.0 °C );
    in media: anomalie termiche tra -1.0 e +1.0 °C ( >= -1.0 °C e <= +1.0 °C );
    sotto media: anomalie inferiori a -1.0 °C ( < -1 °C);

PRECIPITAZIONI

    sopra media: anomalie superiori a 2 wet days/mese*;
    in media: anomalie termiche comprese tra -2 e 2 wet days/mese*, estremi compresi;
    sotto media: anomalie inferiori a 2 wet days/mese*;