VCI - Vegetation Condition Index

Indicatore "proxy" delle condizioni di umidità della vegetazione (Kogan, 1995) degli ultimi 16 giorni, rispetto ai limiti minimi e massimi di vigoria degli ecosistemi, definiti dall’NDVI (Normalized Difference Vegetation index).

Non è altro che una normalizzazione dell’NDVI, basata sui minimi e massimi valori di NDVI lungo una serie storica.
 
VCIi = ((NDVIi – NDVImin) / (NDVImax – NDVImin)) * 100

Il VCI stima le fluttuazioni di NDVI legate alle sole variazioni climatiche intra-annuali ed è, quindi, una misura degli impatti delle condizioni meteo sulla vegetazione.

Inoltre avere a disposizione serie temporali di NDVI sufficientemente lunghe tali da includere eventi climatici estremi, può fornire anche indicazioni sulla produttività potenziale della vegetazione.
 
Condizioni crescenti di stress della vegetazione si hanno al diminuire dei valori dell’indice, che vanno da 100 a 0.
 

Esempio di mappa VCI

N.B.: Per il periodo Autunno-Invernale le immagini satellitari sono condizionate negativamente dalla copertura nuvolosa.


L’indice è ottenuto dall’elaborazione delle immagini NDVI del sensore MODIS-Terra (MODIS/Terra Vegetation Indices 16-Day L3 Global 250m ISIN Grid), con composizione a 16 giorni.
 
Riferimenti bibliografici:

Kogan, F. N. (1995). Application of vegetation index and brightness temperature for drought detection. Advances in Space Research. 15, 91-100.


Visualizza ed interroga i dati sul WebGIS Siccità

 

Ultimo aggiornamento: 17/08/2015