Caricamento

PROTERINA-3Évolution

Periodo:
2017
Tipo:
Internazionale
Stato:
In corso

 

Proterina-3Évolution è un progetto transfrontaliero sul rischio alluvione che si inquadra come un'evoluzione di quanto realizzato nella programmazione del Marittimo 2007-2013 con PROTERINA-Due, RESMAR e PROTERINA-C.
Finanziato nell'ambito del Programma Italia-Francia Marittimo 2014-2020, si pone l’ambizioso obiettivo di affrontare la sfida della mitigazione del rischio alluvioni, migliorando i sistemi di allertamento, migliorando la previsione e la capacità di comunicazione e comprensione dei messaggi inviati dalle istituzioni.

Il progetto, coordinato dalla Fondazione CIMA (Centro Internazionale di Monitoraggio Ambientale), ha una durata di tre anni e vede la collaborazione di quattordici partner provenienti dalle cinque regioni coinvolte, ovvero Corsica, Paca (Provenza-Alpi-Costa Azzurra), Liguria, Toscana e Sardegna. In Toscana vi partecipano RegioneConsorzio LaMMA, Autorità di Bacino dell'Arno e ANCI Toscana.  

 
Obiettivi specifici:
  • Migliorare l’efficacia delle misure di prevenzione dal rischio alluvioni attraverso il coinvolgimento transfrontaliero e transregionale dei livelli istituzionali e delle comunità che si rendano disponibili attivamente ad un processo di accrescimento della consapevolezza del rischio sul proprio territorio;
  • Potenziare le reti di monitoraggio e integrare i dati acquisiti all'interno di modelli di allerta precoce capitalizzando i risultati della precedente programmazione;
  • Aumentare la capacità transfrontaliera di adattamento al cambiamento climatico attraverso lo sviluppo di comunità resilienti.

Beneficiari (diretti o indiretti) sono le Amministrazioni competenti nel campo di protezione civile, difesa del suolo e ciclo delle acque, gli organismi che svolgono attività di previsione e monitoraggio dei fenomeni meteorologici e i cittadini coinvolti attivamente nei processi decisionali.

Attività 

Il progetto sarà attuato da un gruppo di lavoro multidisciplinare orientato alla creazione di una efficace cultura del rischio.
Le componenti principali del progetto sono:

  • Gestione e monitoraggio;
  • Comunicazione e sensibilizzazione;
  • Prevenzione e protezione;
  • Preparazione e monitoraggio degli eventi.  
Ultimo aggiornamento: 06/09/2017