Gozzini del LaMMA nel Comitato di "ItaliaMeteo"

Bernardo Gozzini
Amministratore Unico del  Consorzio LaMMA
Nominato tra i 13 esperti del Comitato di Indirizzo
per la meteorologia e la climatologia
 

Bernardo Gozzini, Amministratore Unico del Consorzio LaMMA (servizio meteorologico della Toscana), è stato nominato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome tra i 6 rappresentanti espressi all'interno del Comitato di Indirizzo per la meteorologia e la climatologia.

Le nomine sono state rese note dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome che nei giorni scorsi ha designato i propri rappresentanti scelti tra i vertici delle strutture della rete nazionale dedicata alle previsioni meteorologiche in Italia. I nominati, scelti anche sulla base di criteri di rappresentatività regionale (due regioni del Nord, due del Centro e due del Sud) sono:  
 
  • Elisabetta Trovatore (Direttore del Centro funzionale Meteoidrologico, ARPA Liguria); 
  • Stefano Micheletti (Direttore Osservatorio Meteorologico e Gestione rischi naturali, ARPA Friuli Venezia Giulia); 
  • Bernardo Gozzini (Amministratore Unico Consorzio LaMMA a supporto della protezione civile, Regione Toscana); 
  • Tiziana Paccagnella (Direttore del servizio Idro-Meteo-Clima di Arpae, Regione Emilia-Romagna); 
  • Mauro Biafore (Responsabile del Centro funzionale multirischi di protezione civile, Regione Campania) 
  • Giuseppe Bianco (Direttore dipartimento meteoclimatico ARPA Sardegna).
 
 
Come ha spiegato sulla newsletter SNPA  Donatella Spano (assessora della Regione Sardegna) e coordinatrice della Commissione Ambiente della Conferenza delle Regioni, “(...) a tali strutture, che lavorano in rete secondo standard di servizio e tecnico scientifici di assoluta eccellenza, sono affidati, tra l’altro, molti tra i Servizi Meteo Regionali più avanzati del Paese, che realizzano prodotti previsionali, informativi e di monitoraggio rivolti a importanti settori di attività: dalla protezione civile al turismo, dall’agricoltura alla gestione delle infrastrutture, dal turismo alla gestione dei grandi eventi.“  
 
I sei faranno parte degli esperti del Comitato di Indirizzo per la meteorologia e la climatologia che dovrà organizzare e vigilare sulla nuova Agenzia nazionale “ItaliaMeteo” e definirne i rapporti con tutti gli altri soggetti pubblici che operano nel campo del monitoraggio meteoclimatico, della modellistica, della gestione delle reti e delle previsioni meteo. Saranno 13 in tutto gli esperti nominati nel Comitato e di questi sei sono appunto quelli designati dalla Conferenza Stato-Regioni.
 

 

Altre info

 
Ultimo aggiornamento: 07/03/2018