Caricamento

Firenze 2016: il progetto dedicato all'alluvione del 1966

Il prossimo 4 novembre 2016 saranno passati 50 anni dalla devastante alluvione che nel 1966 allagò Firenze mettendo a rischio, oltre alle vite umane, anche quei beni artistici e culturali che sono patrimonio della città e del mondo intero.  

Il progetto Firenze 2016, nato due anni fa su iniziativa dell'Università di Firenze, mette in campo per il cinquantesimo anniversario dell'alluvione un'ampia produzione tecnico-scientifica, museale e di comunicazione, con l’obiettivo di contribuire con nuovi studi e proposte alla mitigazione del rischio idraulico per la città di Firenze

 

Un progetto per gli studenti

Tra le diverse attività proposte nell'ambito di Firenze 2016 c'è anche un progetto didattico per le scuole fiorentine.

Il progetto “Firenze, l’alluvione del 1966 e le altre alluvioni” sarà presentato martedì 15 dicembre dalle ore 11:00 alle ore 13:00, presso l'aula magna dell'ISIS Leonardo da Vinci di Firenze. Si tratta di un'iniziativa promossa dall’Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali, Water Right Foundation e dal progetto Firenze 2016.

Data la tematica attiente alle competenze del Consorzio e dato l'impegno per la didattica su cui ha investito in questi anni il LaMMA è stato coinvolto nell'iniziativa educativa che vedrà impegnati i ragazzi di alcune scuole nel corso di quest'anno scolastico.   

Tramite incontri e lezioni in classe gli esperti di Publiacqua, Università di Firenze (Dipartimento di Scienze della Terra, Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale), LaMMA e Rivista Testimonianze avvicineranno i ragazzi a temi quali i fattori di rischio nelle alluvioni, le metodiche di previsione di eventi meteo intensi, le salvaguardie attive e strutturali in adozione.  Sulla base di contenuti presentati dagli esperti, gli studenti svilupperanno con i loro insegnanti ricerche ed approfondimenti sugli aspetti di proprio interesse.
 

Per saperne di più scarica la locandina di presentazione

 
 
 
 
 
 
 

 

Ultimo aggiornamento: 14/12/2015