Caricamento

Proterina Due

Periodo:
2013
Tipo:
Progetto di ricerca
Internazionale
Stato:
Completato

Sommario

Il progetto PROTERINA-Due,  nasce come prosecuzione naturale delle attività di PROTERINA-C, ed è finanziato nell'ambito programma Italia-Francia “Marittimo 2007-2013", come il precedente.
Il progetto si occupa dell'informazione legata alla previsione dei rischi naturali, sia dal punto di vista del monitoraggio e modellazione degli eventi che come gestione dell'emergenza e informazione alla cittadinanza.  
 

Descrizione

L’oggetto principale del PROTERINA-Due è l’informazione legata alla previsione e alla prevenzione dei rischi naturali, declinata in diverse significati:

i) informazione come capacità di leggere il territorio attraverso un’adeguata rete di monitoraggio;

ii) informazione come conoscenza e modellazione dei processi che concorrono a determinare le condizioni di pericolosità e rischio sul territorio;

iii) informazione come capacità di dialogo e scambio direzionale tra Enti e cittadinanza, con particolare riferimento alla pianificazione e alla gestione delle emergenze;

iv) informazione come capitalizzazione e disseminazione dei risultati raggiunti nel corso del vecchio e del nuovo progetto.
 
 

Attività 

Sono previste 2 linee principali di azione.

  • La prima riguarda il potenziamento delle reti di osservazione delle regioni di interesse; in questo ambito, l’attenzione sarà focalizzata sia sulle problematiche legate al rischio idrogeologico, sia quelle legate al rischio incendi boschivi, con diversa intensità in funzione delle necessità manifestate dai diversi territori.
  • La seconda si pone come obiettivo il miglioramento della partecipazione e della condivisione delle informazioni (dati e modelli) tra gli enti istituzionali e il territorio (semplici cittadini o comunità organizzate); tale comunicazione potrà essere considerata – in alcuni casi – bidirezionale. Questa seconda linea sarà la naturale prosecuzione delle attività condotte nell’ambito del progetto RESMAR- azione E : Focus Group Protezione Civile, cui ha preso parte anche il Consorzio LaMMA.
In particolare il Consorzio LaMMA sarà impegnato in due diverse azioni di investimento:
  • l'installazione di un nuovo radar meteorologico in banda X, da posizionare a Monte Marcello in un sito già utilizzato a fini di protezione civile, che va ad integrare la rete radar regionale implementata dal LAMMA.
  • l'acquisto di nuova strumentazione e sensoristica per il monitoraggio ambientale e la gestione delle allerte e delle emergenze che andranno ad aggiornare sia la rete di osservazione regionale che le sale operative, centrale e territoriali.  Questa attività viene svolta grazie alla collaborazione con il Centro Funzionale e la Protezione Civile di Regione Toscana.
Ultimo aggiornamento: 06/09/2017