Caricamento

Nuovo progetto sul rischio alluvione

Sopralluogo al Pont de Casaluna,
crollato nel dicembre 2016
 
Un momento della visita 

Nei giorni scorsi a Corte, in Corsica, si è tenuto il meeting di avvio del progetto Proterina-3Évolution, un progetto transfrontaliero sul rischio alluvione, che si inquadra come un'evoluzione di quanto realizzato nella programmazione del Marittimo 2007-2013 con PROTERINA-Due, RESMAR e PROTERINA-C. 

Finanziato nell'ambito del Programm Italia-Francia Marittimo 2014-2020, Proterina-3Évolution coinvolge cinque regioni Corsica, Paca (Provenza-Alpi-Costa Azzurra), Liguria, Toscana e Sardegna che hanno deciso di mettere insieme conoscenze, strumenti e competenze per la mitigazione del rischio alluvione, a cui queste regioni sono sovente esposte. Il kick-off meeting dei giorni scorsi ha segnato l'avvio ufficiale delle attività; è stato occasione anche per fare alcuni sopralluoghi ad infrastrutture danneggiate dalle alluvioni che hanno duramente colpito la Corsica a fine 2016. 

 

Il progetto

Il progetto, coordinato dalla Fondazione CIMA (Centro Internazionale di Monitoraggio Ambientale), ha una durata di tre anni e vede la collaborazione di  quattordici partner provenienti dalle regioni coinvolte. In Toscana vi partecipano Regione, Consorzio LaMMA, Autorità di Bacino dell'Arno e ANCI Toscana.  

Proterina-3Évolution si pone l’ambizioso obiettivo di affrontare la sfida prioritaria della mitigazione del rischio alluvioni, migliorando i sistemi di allertamento, migliorando la previsione, ma soprattutto migliorando la capacità di comunicazione e comprensione dei messaggi inviati dalle istituzioni.

A questo scopo il progetto sarà attuato da un gruppo di lavoro multidisciplinare che mettendo insieme le varie competenze lavori alla creazione di una efficace cultura del rischio.

Le componenti principali del progetto sono:

  • Gestione e monitoraggio;
  • Comunicazione e sensibilizzazione;
  • Prevenzione e protezione;
  • Preparazione e monitoraggio degli eventi.  
 

Links utili: 

Programma Marittimo Italia-Francia

 

 

Ultimo aggiornamento: 14/02/2017