Gestione e Prevenzione del Rischio Costiero

Scarica il Save the Date 
 
Scarica il programma 
Per quanto l'erosione costiera sia un fenomeno naturale, dovuta alla continua evoluzione dell'ambiente costiero, la costa è sensibile ai cambiamenti indotti sia dall’azione diretta dell’uomo sia ai cambiamenti climatici. Si prevede che alcuni effetti del cambiamento climatico quali l’innalzamento del livello del mare e le mutazioni del clima meteomarino avranno notevoli conseguenze, che in parte già si manifestano, per gli anni a venire. Alcuni fenomeni meteorologici intensi e le mareggiate associate, ad esempio quella dello scorso 28-30 Ottobre 2018, possono impattare in maniera pesante sull’economia di intere regioni, sulla conservazione degli ambienti naturali e sulla vita dell’uomo.
 
Di erosione e rischio costiero si occupa il progetto MAREGOT - MAnagement des Risques de l'Erosion cotière et actions de GOuvernance Transfrontalière, finanziato nell'ambito del programma Interreg Marittimo Italia-Francia. Grazie a una migliore condivisione della conoscenza delle caratteristiche e della dinamica dei litorali del Mediterraneo Nord-Occidentale, il progetto vuole proporre un'azione di pianificazione condivisa che individui soluzioni di intervento ottimali per la gestione del territorio anche in relazione alle caratteristiche morfologiche e climatiche dalla costa.
 
LaMMA è partner del progetto e, in particolare, contribuisce alle attività di previsione e gestione del rischio costiero sia a breve termine (mareggiate ed eventi estremi) sia a lungo termine (impatti dei cambiamenti climatici).  
 
Nell'ambito del progetto LaMMA, in collaborazione con la Regione Toscana, organizza il convegno "Gestione e prevenzione del rischio costiero di un territorio in evoluzione", che si terrà presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, il prossimo 8 ottobre 2019. Il convegno, oltre ad essere un momento di confronto e condivisione tra i partner di progetto, vuole essere anche un'occasione di approfondimento e scambio con ricercatori ed esperti che si occupano a livello nazionale ed europeo di rischio costiero. 
 
 
 

Programma e presentazioni della giornata

9:00-9:30   -   Saluti istituzionali

 
Bernardo Gozzini - Consorzio LaMMA
Giovanni Massini - Regione Toscana
Federica Fratoni - Assessore Ambiente Regione Toscana  
 

09:45-13:00  -  Sessione della mattina 

Moderatore: Luigi Cipriani, Regione Toscana
 
09:45
Ilaria Fasce, Regione Liguria 
 
10:00
Enzo Pranzini - Università di Firenze
 
10:25
Resistenza, resilienza e antifragilità per la difesa della costa     
Enrico Foti - Università di Catania
 
10:50
 
11:15
Carlo Brandini - Consorzio LaMMA
 
11:40
Paolo Ciavola - Università di Ferrara
 
12:05
 
12:30
 Domande e discussione
 

13:00

Lunch

 

14:30-17:15  -  Sessione Pomeridiana 

Moderatore: Patrizio Scarpellini, Parco Nazionale delle Cinque Terre
 
14:30
 
14:50 Vulnerabilità del litorale alle inondazioni marine     
Marco Ferrari - Università di Genova
 
15:10 Reti per il monitoraggio delle tempeste e dei loro impatti sulla costa francese:
le esperienze di BRGM 
     
Alexis Stepanian  - BRGM
 
15:30

Analisi di eventi meteomarini estremi nel Mediterraneo Nord-Occidentale     
Antonio Ricchi - CNR ISMAR

15:50

Coffe break

16:10
16:30
Antonio Funedda - Università di Cagliari  
 

16:50

Discussione e conclusioni

 

Dove e quando

8 ottobre 2019
ore 9.00-17.30
Sala Azzurra, Scuola Normale Superiore  - Piazza dei Cavalieri, Pisa 

 

 

Registrazione al convegno

La partecipazione al convegno è libera. Poichè la sala ha comunque una capienza di circa 90 posti, si chiede di voler segnalare la propria partecipazione compilando il form di registrazione predisposto. I posti saranno assegnati in base all'ordine di registrazione.  

 

 

Programma

Scarica il programma (Italiano/Francese) in pdf  

 

Sito web

Sito istituzionale del progetto web

 
Ultimo aggiornamento: 24/10/2019