Danni da vento nelle foreste: i risultati

Ortofoto danni da vento
L'elicottero equipaggiato con il laser scanner
Esempio di scansione Lidar
Perimetrazione dei danni

Saranno presentati il 4 luglio a Firenze i risultati della ricerca "I danni da vento nelle foreste della Toscana a seguito dell’evento del 5 marzo 2015" che il Consorzio LaMMA, l'Accademia Italiana Scienze Forestali, il Corpo Forestale dello Stato e il Dipartimento GESAAF dell’Università di Firenze hanno svolto su incarico della Regione Toscana. 

L'incontro ripercorrerà le varie fasi del progetto, a partire dall'acquisizione dei dati attraverso il LiDAR (LIght Detection And Ranging), laser scanner da elicottero che ha permesso la costruzione di modelli digitali 3D del terreno e degli oggetti che su di esso si trovano (vedi Foreste al raggio laser per mappare i danni del vento). 
Le informazioni sulla consistenza dei volumi legnosi, la mappatura delle specie e l'organizzazione spaziale dei materiali a terra hanno poi consentito di determinare il destino del legname a terra e valutare gli interventi più adatti per la messa in sicurezza delle aree e la progettazione delle operazioni di ripristino. 
 

Quando e dove

4 Luglio 2016
Firenze - Sant’Apollonia - Via San Gallo, 25
ore 9.00
 

Programma

09.00 – Saluti di benvenuto

Alberto Bronzi, Vice Comandante Regionale Corpo Forestale dello Stato
Orazio Ciancio, Presidente Accademia Italiana di Scienze Forestali
 
09.40 – L’evento del 5 Marzo 2015 e l’avvio del progetto
Bernardo Gozzini, Consorzio LaMMA – Regione Toscana
 
10.00 – L’acquisizione combinata ortofoto e Airborne Laser Scanning
Lorenzo Bottai, Consorzio LaMMA – Regione Toscana
 
10.20 – La stima dei danni da vento
Gherardo Chirici - Università degli Studi di Firenze
 
10.40 – Il caso della Foresta Demaniale di Vallombrosa
Luca Torrini, Giovanni Galipò - Corpo Forestale dello Stato
 

11.00 – Coffee Break

 
11.40 - Stima dei costi di utilizzazione del materiale legnoso danneggiato
Enrico Marchi, Cristiano Foderi - Università degli Studi di Firenze
 
12.00 - Determinazione dei ricavi retraibili dal materiale legnoso e sistemi di stoccaggio
Marco Fioravanti - Università degli Studi di Firenze
 
12.20 – Linee guida per la ricostituzione del potenziale forestale nelle aree danneggiate
Francesca Bottalico, Susanna Nocentini e Davide Travaglini - Università degli Studi di Firenze
 
12.40 – Il ruolo della Regione Toscana
Elisabetta Gravano, Giovanni Filiani - Regione Toscana
 

13.00 – Conclusioni

Piermaria Corona, CREA - Centro di ricerca per la selvicoltura
 
Modera: Orazio Ciancio,  Presidente Accademia Italiana di Scienze Forestali
 
 

Partecipazione

La partecipazione è libera e non è richiesta l'iscrizione.
Sono previsti crediti professionali per gli agronomi che parteciperanno all'evento. 
Ultimo aggiornamento: 27/06/2016