Caricamento

Radar HF

« inizio | < prec. - succ. > | fine »

 

 
NOTA: la mappa mostra la misura della corrente marina superficiale, come risultante dalle misure combinate dei radar, a diversi step temporali in modo da consentire un monitoraggio dell'evoluzione dei fenomeni nelle ultime 25 ore disponibili (un'acquisizione ogni ora). L'ora è indicata in formato UTC, per riportarla all'ora attuale occorre aggiungere 1 ora (2 in corso di ora legale). Si ricorda che il sistema è ancora in fase di sperimentazione, pertanto le uscite necessitano ancora di una verifica di significatività.
 
Sistemi radar Toscana in banda HF 
Radar Livorno: installato dalla Regione Toscana, in collaborazione con il Consorzio LaMMA e l’Istituto Vallauri, nell’aprile 2015 presso l’Accademia Navale di Livorno. Tale sistema radar è stato finanziato dal progetto "SICOMAR" del programma Operativo Italia-Francia Marittimo. Il sistema è attualmente gestito dal Consorzio LaMMA.
 
Radar San Vincenzo: installato dalla Regione Toscana, in collaborazione con il Consorzio LaMMA, nell’aprile 2015 presso la Marina di San Vincenzo. Tale sistema radar è stato finanziato dal progetto "SICOMAR" del programma Operativo Italia-Francia Marittimo. Il sistema è attualmente gestito dal Consorzio LaMMA.
 
Caratteristiche dei radar
I due radar HF, prodotti dalla CODAR, operano ad una frequenza di 13.5 MHz ed ampiezza di banda di 100 kHz. La risoluzione radiale è di circa 1.5 km, quella angolare di 5° e la potenza in trasmissione è di circa 40 W. In condizioni ottimali ciascun radar può raggiungere una copertura di circa 80-100 km. Il sistema è in grado di misurare le correnti marine prossime alla superficie (a circa 1-1.5 m di profondità) di intensità massima pari ad 1 m/s.
 
Acquisizione e tipo di misure
Il sistema è programmato per fare un'acquisizione ogni ora; sul sito sono consultabili le ultime 25 immagini, a partire dall’ultima disponibile fino alla 25esima ora precedente. Se non ci sono immagini disponibili nelle ultime 25 ore, non sarà visualizzato nessun dato. Quella rappresentata nelle mappe è la misura della corrente superficiale, come risultante dalle misure combinate dei due strumenti. Il dato orario si riferisce alla media dell’ora precedente.
I due sistemi radar entreranno a far parte dei mosaici di radar marini in banda HF nazionale ed europeo.
 
Last updated: 06/04/2017