Il bollettino di previsione del rischio incendi

 
Vai al bollettino 
 

Il Consorzio LaMMA, in collaborazione con l'Istituto di Bioeconomia del CNR (ex Cnr Ibimet), supporta da vari anni il Servizio Antincendi Boschivi (AIB) della Regione Toscana con un servizio di previsione degli incendi. 

 
Si tratta di un sistema di previsione degli incendi in grado di offrire, comune per comune, giorno dopo giorno, il livello di rischio di sviluppo e di propagazione degli incendi nei boschi.
Il rischio è comunicato tramite il codice colore in una scala crescente che va dal verde (basso rischio) al rosso (rischio molto alto). 
Uno strumento destinato alle comunità locali e ai cittadini, in modo tale che possano attuare i comportamenti più adeguati durante le fasi di rischio indicate. 
 
Fino a quest'anno il servizio era riservato esclusivamente al personale tecnico della Regione, mentre adesso è consultabile liberamente dalle pagine del Rischio incendi - Geoportale LaMMA.
 

Modello di previsione del rischio

Per la valutazione del rischio vengono presi in considerazione due indici di rischio (modello del rischio Canadese, utilizzato anche dal servizio europeo di monitoraggio del Forest Fire Information System del JRC) che sono: 
  • l’incendiabilità potenziale, FFMC (Fine Fuel Moisture Code), relativa all’umidità del suolo,
  • la pericolosità potenziale, FWI (Fire Weather Index) relativa al comportamento del fuoco.
I due indici sono generati a partire dai dati meteorologici osservati e spazializzati su tutto il territorio regionale con risoluzione spaziale di 1 km, e dagli output del modello di previsione meteorologica a diverse scale di risoluzione spaziale. Le variabili meteo considerate sono: temperatura massima, cumulato di precipitazione, umidità al suolo e vento. Il modello è inizializzato sia con i dati meteo disponibili che con l'indice di rischio del giorno precedente.
 

Norme di comportamento

Oltre alle mappe di rischio, il bollettino contiene anche un serie di indicazioni sui comportamenti da evitare durante la stagione estiva. Fino al 31 agosto è vietata qualsiasi accensione di fuochi, ad esclusione della cottura di cibi in bracieri e barbecue situati in abitazioni o pertinenze e all'interno delle aree attrezzate. Altre informazioni sono disponibili sulla pagina del Servizio AIB Toscana.  
 
 

Video 

Nel video Lorenzo Bottai, responsabile del settore Geomatica del Consorzio LaMMA, presenta il
bollettino di previsione del Rischio Incendi:
Guarda il video

 

 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vedi anche:

Last updated: 02/08/2019