Caricamento

Organi di indirizzo politico-amministrativo

Il Consorzio LaMMA è istituito tra la Regione Toscana che partecipa al 66,67% e il CNR che partecipa al 33,33% e la durata dello stesso da statuto è fissata in 20 anni. 

 

ASSEMBLEA dei SOCI

E’ l’organo di programmazione, indirizzo e attività di controllo della gestione finanziaria, amministrativa e patrimoniale del Consorzio. In particolare: adotta il bilancio di previsione e il bilancio consuntivo, approva la dotazione organica del personale e le modificazioni della stessa, approva il Regolamento di amministrazione, finanza e contabilità e tutti gli altri regolamenti interni di funzionamento, adotta il Piano delle attività e sue modifiche. 
 
Composizone:
Per Regione Toscana:  il presidente della Giunta Regionale
Per Consiglio Nazionale delle Ricerche: il presidente del CNR


COMITATO TECNICO SCIENTIFICO

E’ l’organo responsabile dell’indirizzo, programmazione e sviluppo delle attività scientifiche e di ricerca del LaMMA. Formula indirizzi per garantire standard scientifici di alta qualità alle attività del Consorzio, supervisiona l’attività scientifica esprimendo valutazioni sui risultati conseguiti.
  • Prof. Giampiero Maracchi, Presidente
  • Dott.ssa Tiziana De Filippis (CNR), membro
  • Dott.ssa Francesca Poggiali (RT), membro
Dura in carica 5 anni.  
Il Comitato Tecnico Scientifico del laMMA non rientra tra gli organi di indirizzo politico di cui all'art. 14 del decreto n. 33 del 2013 in quanto pur essendo organo espressione di rappresentanza politica non esprime, attraverso atti di indirizzo e controllo, l'indirizzo generale dell'Ente. Non adotta, infatti, statuti e regolamenti interni, non emana direttive di ordine genrale, non approva piani e bilanci.
Ai membri del Comitato Tecnico scientifico è riconosciuto un gettone di presenza per ogni giorno di riunione pari a € 30.
 

 

AMMINISTRATORE UNICO

Promuove e attua le strategie di sviluppo del LaMMA, in particolare rappresenta il LaMMA, stipula convenzioni e contratti connessi con le attività di indirizzo, programmazione e ricerca, provvede alla presentazione del bilancio preventivo e del bilancio consuntivo, corredandoli con apposita relazione, predispone il Piano annuale e sue modifiche e tutti gli atti da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea, informa annualmente la Giunta sull’attività del Consorzio. Dura in carica 5 anni

All'Amministratore è corrisposto il compenso spettante al dirigente responsabile di area di coordinamento della Regione Toscana. Importo annuo € 107.936,33
 
E' prevista una retribuzione di risultato. Importo max € 13.890,00.
 
Informazioni sullo stato patrimoniale dell'Amministratore Unico: 

Rimborsi spese e trattamenti di missione

Redditi dichiarati

Modello Unico e Modello 740  
 

Situazione patrimoniale: documento di sintesi  
 

Retribuzione di risultato dell'AU:

  • 2015: percentuale di risulato pari a € 88,77% pari a € 12.330,15
  • 2014: percentuale di risulato pari al 92,33% pari a € 12824,64
  • 2013: percentuale di risulato pari al 52,07% pari a € 3912,35

 

Cause di inconferibilità e incompatibilità

Dichiarazione sulla insussistenza di una delle cause di inconferibilità e di incompatibilità al conferimento dell'incarico ( art. 20 D. lgs 39/2013)  
(file pdf)   

 

 

COLLEGIO dei SINDACI REVISORI

Provvede al riscontro degli atti di gestione, accerta la regolare tenuta dei libri e delle scritture contabili, esamina il bilancio preventivo e il bilancio consuntivo e predispone le rispettive relazioni di accompagnamento.

  • Dott. Luca Tesi, Presidente   -  CV  
  • Dott. Maurizio Corsi, sindaco effettivo   -  CV  
  • Dott.ssa Simona Lo Monaco, sindaco effettivo   -  CV  
Dura in carica 5 anni

Al presidente e agli altri membri è corrisposta un'indennità annua pari rispettivamente al 3% e al 2%  dell'indennità spettante al Presidente della Giunta Regionale Collegio Revisori pari a € 3.655,80 e €2.437,20.
Atto di nomina del Collegio dei Revisori 

 

Ultimo aggiornamento: 03/04/2017